Tarocchi del destino: 

solo un bravo cartomante li può leggere

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Avviciniamoci alla lettura dei Tarocchi​

I mazzi di Tarocchi standard odierni contengono settantotto carte: ventidue carte Arcani Maggiori e cinquantasei carte Arcani Minori. I ventidue Arcani Maggiori includono la cosiddetta “carta zero”, Il Matto, e poi proseguono attraverso ventuno altre immagini come l’Imperatrice, il Mago, la Ruota della Fortuna, il Giudizio, la Torre, il Sole e la Luna. Ciascuna di queste carte principali indica una potente influenza che si muove nella propria vita, qualcosa a cui dovremmo prestare molta attenzione. 

Ad esempio, la Torre di solito indica un importante cambiamento di vita o una svolta causata da circostanze esterne (come perdita del lavoro, rottura in amore o divorzio, cambio di posizione, ecc.). Non sempre e negativo, tuttavia, la carta della Torre spesso ritrae un occhio che vede tutto, un occhio che attraversa i cambiamenti e dà uno sguardo del futuro a lungo termine. Sapere quando queste forze si stanno avvicinando può aiutarci ad accettare il cambiamento e la crescita e una lettura corretta dei Tarocchi mostra un percorso che sta per svolgersi.

L’Imperatrice è associata all’immagine della madre e l’Imperatore al padre. Quando una o entrambe di queste carte appaiono in una lettura bisogna porsi la domanda sulla loro relazione con i propri genitori.

Le rimanenti cinquantasei carte nel mazzo dei Tarocchi comprendono gli Arcani Minori che rappresentano le influenze più sottili che si verificano nelle nostre vite (e che non sono così “drammatiche” come quelle rappresentate dagli Arcani Maggiori). Queste carte sono divise in quattro semi, simili ai quattro semi delle carte da gioco (che si pensa siano derivati dai mazzi dei Tarocchi originali). Ciascuno di questi Arcani Minori contiene un numero, come il Quattro di Coppe o il Dieci di Spade. Queste carte rappresentano le persone che fanno parte della nostra vita, come amici, familiari, amanti e colleghi e che ci influenzano in vari modi. Possono anche indicare aspetti di una evoluzione di noi stessi, un tratto della personalità o una caratteristica a cui dovremmo prestare attenzione. Con tutti questi diversi elementi che si muovono attraverso il mazzo, troviamo una ricca gamma di simbolismi, temi, immagini e numeri con cui lavorare. La combinazione di queste immagini con il posizionamento di esse in modo corretto ci fornisce il messaggio che le carte stanno cercando di trasmetterci. Con anni e anni di studio dei tarocchi emergono sempre più schemi che ci mostrano come le carte possono aiutarci e guidarci mentre affrontiamo tutte quelle domande che la vita ci porta a chiedersi.

Come cominciare a leggere i tarocchi?

Per prima cosa, dobbiamo scegliere un mazzo con cui lavorare. Un mazzo facile da leggere con immagini chiare ed evidenti.

La maggior parte delle persone pone domande riguardanti l’amore e le relazioni, la carriera e il denaro, e talvolta la spiritualità e il destino. Questi sono tutti temi molto utili, poiché le carte possono essere molto specifiche.

Quando vogliamo utilizzare le carte, è meglio “sintonizzarci” sul nostro obiettivo generale, che si tratti di amore o carriera o di un altro argomento. Mentre ci sentiamo pronti dentro dobbiamo quindi escogitare una domanda per le carte. Le domande per i Tarocchi non dovrebbero avere come risposta un “sì” o un “no”, ma piuttosto dovrebbero essere domande su “cosa” o “come”. Ad esempio, “Cosa devo sapere ora sulla mia carriera?” o “Qual è il modo migliore per essere disponibile a incontrare un partner?” o “Cosa devo fare per una situazione particolare?”

Una volta che abbiamo la nostra domanda, disponiamo le carte.

Sebbene ci siano un numero infinito di modi per disporre le carte, un sistema a sei carte è un semplice ed efficace metodo per rispondere alle nostre domande. Consiglio anche di guardare attentamente ogni carta, annotando cosa esce, quali simboli, colori o immagini ti stanno parlano. Le carte fungono da specchio per l’anima. Prendi nota con carta e penna di ciò che ti dice la carta come riferimento per la lettura.

Un modo per costruire la tua “connessione spirituale” con i Tarocchi e approfondire la tua comprensione è scegliere una carta ogni giorno e vedere come si relaziona e si collega agli eventi che si svolgono nella tua giornata.

Consiglio di limitare il numero di letture per una particolare domanda a una alla settimana (o meno), in modo da avere il tempo di lasciare che la risposta penetri dentro te stesso. Inoltre, esercitati a leggere per gli altri perché è più facile che leggere per te stesso (poiché sei meno influenzato dal tuo stato d’animo e meno attaccato al risultato).

Leggere i tarocchi è un modo incredibilmente utile per rispondere a tutte quelle domande sulla vita e trovare una vera guida. Facendo pratica con un mazzo, aprirai una connessione più profonda con la tua spiritualità interiore e troverai un modo per riflettere sulle varie questioni che sorgono nella tua vita. Dalle relazioni alle domande sui soldi, alle domande più profonde sullo scopo e sul destino della vita, le carte dei Tarocchi sono uno strumento meraviglioso.

Altri interessanti articoli di Massimo

Arcani Maggiori – 1 Il Mago

1 – IL MAGO

PAROLE CHIAVE DIRITTO: Manifestazione, intraprendenza, potere, azione ispirata

PAROLE CHIAVE ROVESCIO: manipolazione, scarsa pianificazione, talenti inutilizzati

Arcani Maggiori – 0 Il Matto

0 – IL MATTO

PAROLE CHIAVE DIRITTO: inizi, innocenza, spontaneità, spirito libero.

PAROLE CHIAVE ROVESCIO: trattenuta, incoscienza, assunzione delle proprie responsabilità.

I Tempi dei tarocchi

La concezione del tempo è stabilita da noi essere umani. Con questa premessa i Tarocchi non possono darci una lettura esatta in merito.

Noi cartomanti possiamo utilizzare vari metodi e la nostra sensitività per cercare di dare un responso attendibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *