fbpx
loader image
La cartomanzia nel medioevo. Tra passato, presente e futuro.

La cartomanzia nel medioevo. Tra passato, presente e futuro.​

La cartomanzia è un’arte divinatoria che, tramite carte e tarocchi, predice il futuro di una persona o la sua vita precedente. La storia della cartomanzia origini antichissime.

Era l’epoca buia dell’umanità. Quelle chiamata: “Medioevo”. Il Medioevo è famoso per la caccia alle streghe nel tentativo di consacrare il cristianesimo come unica religione.

La verità è che qualsiasi futile motivo diventò ragione di persecuzione. Sembra quasi impossibile che in questo clima di divieti nasca la famosa arte divinatoria della cartomanzia.

In questo periodo la lettura delle carte era molto diversa da quella di oggi. Pur essendo carte illustrate non veniva fatta alcuna interpretazione simbolica ma venivano scelte casualmente.

Fu la città di Magonza, nel 21° secolo, a farne una prima linea guiga con il libro “Eyn loszbuch ausz der Karten gemacht”. In questo libro si illustrava una piccola previsione al lettore tramite le carte da gioco Tedesche.

Altri libri e carte si susseguirono come quello di Francesco Marcolini da Forlì, in cui si sceglieva una domanda dal libro. Un libro di 36 carte e in base alla combinazione c’era una unica risposta.

Sicuramente un gioco molto complesso e articolato ma ancora distante dalla cartomanzia vera e propria.

Le prime carte divinatorie vennero stampate alla fine del Seicento grazie a Dorman Newman. Specializzò le sue carte per le predizioni del futuro. Ma questo nasceva come un gioco per le persone.

Quando un personaggio famoso si interessa a qualcosa di nuovo, la società che gira intorno ad esso lo segue a ruota.

Grazie a Josephine de Beauharnais la lettura dei tarocchi divenne molto seguita.Venne talmente tanto seguita da rendere comuni le carte divinatorie anche nelle fasce più povere del popolo.

Molti libri vennero date alle stampe dove veniva spiegata l’origine Egizia dei tarocchi e la loro simbologia nascosta da antichi profeti.

Si diffuse la credenza che all’interno della simbologia di queste carte si racchiudesse il segreto del futuro.

Fu questa credenza che creò la giusta spinta necessaria per acclamare la cartomanzia e studiarla come una vera e propria materia.

Oggi la cartomanzia utilizza diversi mazze di carte per le proprie predizioni. Alcune molto storiche come i tarocchi di Marsiglia (le più comuni usate dai chiromanti) formate da 78 carte.

Le sibille italiane, le carte parigine di Lenormand, quelle zigane usate dai chiromanti tedeschi e altre ancora nate come strumenti per la telepatia come le carte Zener.

I cartomanti al giorno d’oggi racchiudono il senso della cartomanzia con un motto alchemico ovvero “come sopra così sotto”.

Così spiegando il legame che c’è tra l’universo astrale e il mondo fisico. Nulla è lasciato al caso e le carte sono un potente strumento per capire la correlazione tra l’individuo, le sue scelte e il suo futuro.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media

Articoli Popolari

Ottieni gli ultimi aggiornamenti

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale.

Nessuna spam, solo notifiche su nuovi prodotti e aggiornamenti.

Newsletter

Categorie

In linea

Articoli correlati

Esploriamo insieme il potere dei simboli nel mondo dell'equilibrio interiore. Dai chakra alla meditazione, i simboli ci guidano in un viaggio di scoperta e armonia.

Il Potere dei Simboli: Alla Scoperta dei Chakra e dei Loro Significati

L’articolo esplora il ruolo dei simboli nel contesto dell’equilibrio interiore, concentrandosi sui chakra e sulla pratica della meditazione. Descrive i simboli come strumenti antichi utilizzati per influenzare l’energia vitale e bilanciare i chakra, promuovendo il benessere fisico e mentale. Si evidenzia l’importanza dei simboli nella tradizione spirituale orientale e si invita alla riflessione sul loro potenziale trasformativo.

Il sale rosa dell'Himalaya, un cristallo millenario dalle origini misteriose, non è solo un condimento per la cucina, ma un alleato prezioso per la salute e il benessere.

Il Fascino Millenario del Sale Rosa dell’Himalaya: Storia, Proprietà e Utilizzi

Certamente! Ecco un riassunto dell’articolo:

Il sale rosa dell’Himalaya, un cristallo prezioso con radici antiche, offre una serie di proprietà benefiche per la salute grazie alla sua composizione unica di minerali essenziali. Le sue origini risalgono a milioni di anni fa, quando si formò attraverso l’evaporazione delle acque marine nell’area dell’Himalaya. Estratto da miniere ad oltre 5000 metri di altitudine, questo sale è considerato uno dei più puri al mondo. Le sue proprietà includono il supporto alla digestione, l’equilibrio degli elettroliti e la riduzione dell’infiammazione. Oltre al suo utilizzo in cucina, il sale rosa dell’Himalaya trova impiego anche in terapie del corpo, come bagni rilassanti e scrub esfolianti, grazie alle sue proprietà benefiche per la pelle. La sua storia millenaria e le sue molteplici applicazioni culinarie e terapeutiche lo rendono un tesoro naturale da esplorare ulteriormente.

La pratica della cartomanzia è spesso vista come un'interessante forma di esplorazione del destino e della vita quotidiana attraverso le carte.

Cartomanzia e Religione: Un Confronto tra Scienza e Credenze

La cartomanzia, pratica divinatoria che utilizza carte come i tarocchi, è oggetto di interesse e scetticismo nella società. Mentre alcuni la vedono come intrattenimento o uno strumento per ottenere consigli, altri la percepiscono come contraria alle loro convinzioni religiose. Questa dicotomia crea dibattiti sulla sua validità e accettabilità, influenzati dalle credenze religiose individuali. I dibattiti etici riguardano se la cartomanzia sia contraria alla fede o se possa sfruttare le persone vulnerabili. In definitiva, l’interazione tra cartomanzia e religione solleva domande complesse sulla libertà individuale e la diversità delle credenze umane.

Guida pratica: Costruire e godere dei benefici delle lampade di sale

Come Realizzare una Lampada di Sale Fatta in Casa: Guida Pratica e Creativa

L’articolo esplora il processo di costruzione di una lampada di sale, fornendo i materiali necessari e illustrando i passaggi per l’assemblaggio. Si discutono i presunti benefici per la salute legati alle lampade di sale, come la purificazione dell’aria e il miglioramento dell’umore. Tuttavia, si sottolinea la mancanza di prove scientifiche definitive a supporto di tali benefici. È consigliabile consultare un professionista medico prima di adottare pratiche per la salute. Infine, si enfatizza l’importanza di seguire le precauzioni di sicurezza durante il processo di costruzione della lampada.